Fotografie per taccuino fotografico
Fauna e flora in Serbia
Immagini Serbia

Il manto forestale del paese, particolarmente ricco nella sezione orientale, è caratterizzato da querce e faggi sui bassi versanti e da conifere alle alte quote. Nella regione sono presenti, tra gli altri, l’orso bruno, il lupo e il cinghiale. Uccelli rapaci come il falco, l’aquila e l’avvoltoio abitano le regioni montuose.

L’inquinamento atmosferico dei maggiori centri urbani, delle acque (in particolar modo della Sava e del Danubio) e, più in generale, quello dovuto all’utilizzo di impianti industriali obsoleti è alla base dei gravi problemi ambientali che affliggono il paese; la situazione ambientale è stata ulteriormente compromessa dal susseguirsi di conflitti che hanno attraversato i Balcani dagli inizi degli anni Novanta e in particolare da quello seguito alla crisi del Kosovo nel 1999, quando la Serbia è stata colpita da massicci bombardamenti della NATO (che hanno causato, tra l’altro, la fuoriuscita di sostanze chimiche estremamente nocive dalle industrie colpite).

I numerosi monasteri serbi (tra cui quelli di Studenica e Sopocani, inclusi nell’elenco degli World Heritage Sites) e i parchi nazionali presenti nel paese sono stati a lungo, prima dell’inizio dei conflitti, meta di turismo internazionale.

Nel Kosovo, soprattutto dal conflitto del 1999, molti monasteri ortodossi, tra cui alcuni di notevole importanza storica e culturale, oltreché religiosa, sono stati distrutti dalle fazioni più violente del nazionalismo albanese.

"Serbia," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2009
http://it.encarta.msn.com © 1997-2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

Serbia
Serbia. Encarta
Ricerca personalizzata