Fotografie per taccuino fotografico
L'economia della Serbia
Immagini Serbia

Il paese, non particolarmente ricco di risorse, visse un periodo di sviluppo tra gli anni Sessanta e Settanta del Novecento, grazie agli aiuti concessi dai paesi occidentali in riconoscimento della sua posizione autonoma dal blocco sovietico. L’economia del paese iniziò a segnare il passo alla fine degli anni Settanta, per aggravarsi nel decennio successivo – quando l’inflazione raggiunse picchi elevatissimi – e complicarsi ulteriormente negli anni Novanta, quando la Serbia fu coinvolta nella guerra civile e colpita dalle sanzioni imposte dalle Nazioni Unite in seguito al conflitto bosniaco; applicate a partire dal maggio del 1992, le sanzioni compresero il blocco totale del commercio estero, la chiusura dei collegamenti aerei, il ritiro delle rappresentanze diplomatiche, il blocco dei beni finanziari all’estero e l’esclusione del paese dagli scambi internazionali culturali e sportivi.

Gli effetti congiunti di guerra e sanzioni furono drammatici: il paese registrò un calo drastico della produzione nonché tassi molto elevati di inflazione (300% alla fine del 1993) e di disoccupazione (circa il 50% durante il conflitto). Il settore industriale fu a lungo paralizzato dalla mancanza di materie prime e di pezzi di ricambio. Solo la parziale riduzione delle sanzioni nell’ottobre 1994 – successiva all’accordo che pose fine al sostegno militare fornito da Belgrado ai serbi in Croazia e in Bosnia – consentì una modesta ripresa dell’economia. Al fine di fronteggiare l’iperinflazione, nel 1994 fu introdotto il nuovo dinaro, ma nel paese, come in tutti i Balcani, negli anni Novanta fu il marco tedesco la moneta più usata. Nel 1998, in seguito all’inasprirsi della crisi in Kosovo, la Serbia fu nuovamente colpita da sanzioni, rimosse solo dopo l’uscita di scena di Slobodan Milošević e la disgregazione del suo regime.

I pesanti danni alle infrastrutture e alle residue industrie del paese provocati dai bombardamenti della NATO nel 1999 aggravarono una situazione economica già disastrosa.

Nel 2001 la Serbia ha ricevuto i primi aiuti internazionali che le hanno consentito di superare la fase più critica. Sulla disoccupazione non esistono tuttora dati precisi, ma secondo alcune stime è superiore al 20% della popolazione attiva ed è ampia l’area del lavoro sommerso.

"Serbia," Microsoft® Encarta® Enciclopedia Online 2009
http://it.encarta.msn.com © 1997-2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

La Serbia
La Serbia. Encarta
Ricerca personalizzata