Fotografie - Viaggi - Infos

Urbanistica e luoghi di interesse


Immagine della zona di Plaka ad Atene
Immagine della zona di Plaka ad Atene

Atene (greco Athínai), capitale della Grecia, capoluogo della provincia dell’Attica. Situata nella parte orientale della Grecia continentale e circondata dai monti Parnaso, Pentelico, Egaleo e Imetto, Atene sorge ai margini di una pianura costiera solcata da due fiumi minori, il Cefiso e l’Ilisso, che la attraversano. Con il porto del Pireo, situato circa 8 km a sud-ovest sul golfo Saronico (un’insenatura del mar Egeo), costituisce un unico grande agglomerato urbano (3.215.104 abitanti nel 2003).

Atene domina la vita economica, amministrativa, culturale e politica della Grecia: vi è concentrata gran parte dell’attività industriale della nazione, ed è sede di industrie tessili, chimiche, metallurgiche, cartarie e alimentari. Attiva anche la produzione del cuoio e delle ceramiche. I settori dell’editoria e del turismo svolgono un ruolo di rilievo nell’economia locale. La città è inoltre il principale nodo di comunicazioni del paese.

La moderna città di Atene è dominata da due rilievi: il Licabetto (277 m) e l’Acropoli (156 m), la celebre collina dalla superficie piana su cui svettano il Partenone e altri monumenti dell’antichità. Ai piedi dell’Acropoli sorge il caratteristico quartiere della Plaka, d’impronta ottomana. La città conserva anche resti romani e chiese bizantine.

I quartieri centrali, costruiti in gran parte verso la metà del XIX secolo, si snodano tra piazza della Concordia e piazza della Costituzione, cuore della città moderna, intorno a cui sono concentrati il Palazzo del Parlamento e numerosi musei. Tra questi si ricordano il Museo archeologico, il Museo bizantino, il Museo Benaki e il Museo dell’Acropoli. Tra le istituzioni accademiche cittadine si citano l’Università nazionale (1837) e il Politecnico di Atene (1836).

L'Acropoli


Immagine dell'acropoli ad Atene
Immagine dell'acropoli ad Atene

L’Acropoli, una formazione rocciosa naturale che si eleva circa 150 m sul livello del mare, fu costantemente abitata a partire dal Neolitico, e durante la tarda età del Bronzo, come tutte le altre cittadelle micenee, fu fortificata con imponenti edifici. Le testimonianze relative al lasso di tempo tra la civiltà micenea e il periodo arcaico (VI secolo a.C.) sono scarse, a causa delle numerose ricostruzioni successive. Agli inizi del VI secolo a.C. fu eretto il tempio di Atena, la dea protettrice della città, chiamato Hekatómpedon (“di cento piedi”, riferito alla sua lunghezza), nello stesso luogo in cui oggi si trova il Partenone.

La vittoria dei greci sui persiani nella battaglia di Maratona (490 a.C.) spinse gli ateniesi a intraprendere un ambizioso programma di costruzioni, nel quale l’erezione di templi dedicati agli dei rappresentava la celebrazione della vittoria. Il progetto più imponente fu il rifacimento dell’Hekatómpedon: erano già state gettate le fondamenta e i lavori del colonnato marmoreo erano ormai in fase avanzata, quando i persiani saccheggiarono la città e devastarono l’Acropoli (480 a.C.). Dopo la vittoria decisiva sui persiani, l’anno seguente gli ateniesi giurarono di non ricostruire i templi sull’Acropoli per i successivi trent’anni, come monito dell’empietà commessa dagli invasori contro gli dei.

Fotografia della città di Atene la sera
Fotografia della città di Atene la sera

Fu Pericle che decise di riprendere i lavori di costruzione su scala monumentale; il suo ambizioso programma, affidato a Fidia come coordinatore e supervisore, fu finanziato dal tesoro della Lega delio-attica. Si iniziò con l’edificazione del Partenone (iniziato nel 447 a.C.) e dei Propilei (iniziati nel 437). Dopo la morte di Pericle, fra il 427 e il 423 a.C. venne eretto il piccolo ed elegante tempio ionico di Atena Nike (iniziato nel 427 ca.), su progetto di Callicrate, posto su un bastione che domina dall’alto l’accesso ai Propilei, cui seguì l’Eretteo, iniziato nel 421 ca. Durante questo periodo sull’Acropoli furono poste numerose statue, come offerte votive, e alcuni capolavori, fra cui opere di Mirone, Fidia, Alcamene.

La configurazione dell’Acropoli rimase pressoché immutata nei secoli seguenti: le uniche variazioni furono costituite da alcune statue donate da Attalo re di Pergamo e dal piccolo tempio rotondo di Roma e Augusto, eretto sotto questo imperatore davanti al Partenone.

Alle pendici dell’Acropoli sorsero importanti santuari, e soprattutto trovarono posto, verso sud, il teatro di Dioniso Eleuteréo, fondato da Pisistrato entro il santuario del dio, e l’odeon di Pericle, una grande sala coperta per gare musicali. Molti secoli più tardi, venne costruito il grande odeon in marmo di Erode Attico (161 d.C.), tuttora utilizzato per le rappresentazioni.

Storia di Atene


Fotografie degli euzoni ad Atene
Fotografie degli euzoni ad Atene

Capitale di un regno miceneo (1450 ca. - 1200 a.C.), i cui sovrani risiedevano sull’Acropoli, tra il XII e il VII secolo a.C. avvenne il passaggio dalla monarchia a un governo di tipo oligarchico, durante il quale fu retta da arconti, scelti tra i membri dell’aristocrazia. In questo periodo la città conobbe uno straordinario sviluppo. Atene ebbe il primo codice di leggi scritte con Dracone (632 a.C.) e un nuovo ordinamento con Solone, intorno al 594 a.C., secondo il quale i cittadini furono suddivisi in quattro classi, stabilite secondo il censo. Nel 560 a.C. Pisistrato, sostenuto dall’aristocrazia, ottenne il controllo della città e instaurò la tirannide. Durante il suo governo Atene conobbe un periodo di crescita culturale ed economica, grazie al potenziamento dell’attività commerciale.

I figli di Pisistrato, Ippia e Ipparco, regnarono dopo di lui. Ippia dovette fuggire da Atene in seguito a una rivolta guidata dalla famiglia degli Alcmeonidi, il cui capo, Clistene, nel 508 diede un nuovo ordinamento alla città, suddividendo gli ateniesi in dieci tribù; venne istituita inoltre la bulé, organo che assunse gran parte delle funzioni esercitate sino ad allora dall’areopago. In seguito alle guerre condotte contro i persiani nel 490 e nel 480-479 a.C. , Atene fondò e si pose alla guida della Lega delio-attica, trasformando ben presto l’alleanza di città greche in un vero e proprio impero. "Grecia" "Turchia" © , Encarta, Wikipedia

Foto dei paesi europei da visitare

Immagini Turchia

Turchia

Foto Informazioni

Austria

Austria

Foto Informazioni

Foto di Polonia

Foto di Polonia

Foto Informazioni

Repubblica Ceca

Repubblica Ceca

Foto Informazioni

immagini Ungheria

immagini Ungheria

Foto Informazioni

immagini Spagna

Immagini Spagna

Foto Informazioni

Immagini della Scozia

Immagini Scozia

Foto Informazioni

Foto di Croazia

Croazia

Foto Informazioni

Foto Germania

Foto Germania

Foto Informazioni

Foto di Portogallo

Portogallo

Foto Informazioni

Immagini di Italia

Immagini di Italia

Foto Informazioni

Immagini d'Europa

Immagini d'Europa

Foto Informazioni

Immagini di Grecia

Foto di Grecia

Foto Informazioni

Immagini dell'Inghilterra

Inghilterra

Foto Informazioni

Foto di Svezia

Foto di Svezia

Foto Informazioni

Immagini Olanda

Immagini Olanda

Foto Informazioni

Immagini di Francia

Immagini di Francia

Foto Informazioni

Immagini dalla Slovenia

Foto dalla Slovenia

Foto Informazioni

Immagini della Danimarca

Danimarca

Foto Informazioni

Immagini di Iceland

Immagini di Iceland

Foto Informazioni

Foto di Asia da visitare

Immagini di India

Immagini di India

Foto Informazioni

Immagini Vietnam

Foto Vietnam

Foto Informazioni

Immagini della Cina

Immagini della Cina

Foto Informazioni

Immagini Hong Kong

Immagini Hong Kong

Foto Informazioni

Immagini Corea del Sud

Corea del Sud

Foto Informazioni

Foto di Cambogia

Foto di Cambogia

Foto Informazioni

Immagini del Giappone

Foto del Giappone

Photos Informazioni

Foto di Thailandia

Foto di Thailandia

Foto Informazioni

Immagini Taiwan

Immagini Taiwan

Foto Informazioni

Foto di Paese americano a visitare

Foto Stati Uniti

Foto Stati Uniti

Foto Informazioni

informazioni Sito web