Fotografie - Viaggi - Infos

Luigi 15 e il rococò


Watteau: L’imbarco per Citera
Watteau: L’imbarco per Citera

Sotto Luigi XV l’arte abbandonò definitivamente la grandiosità e il pomposo linguaggio retorico del barocco a favore dell’impostazione più frivola e raffinata del rococò. Il primo e forse il principale esponente del nuovo orientamento estetico fu Antoine Watteau. Nato a Valenciennes, nelle Fiandre, nutrì un’ammirazione sconfinata per Rubens, al quale si ispirò guardando contemporaneamente anche ai maggiori pittori veneziani del Cinquecento, in particolare al Veronese. Watteau si specializzò nel genere della fête galante, rappresentazione di aristocratici intrattenimenti all’aperto, connotata da un’atmosfera poetica e malinconica.

François Boucher e Jean-Honoré Fragonard


Il carattere più sensuale e aggraziato della pittura rococò si riconosce tuttavia nelle opere di François Boucher e Jean-Honoré Fragonard. Grazie al Prix de Rome, assegnatogli dall’Accademia, Boucher compì un lungo viaggio in Italia, dove rimase particolarmente colpito da Tiepolo, da allora sua principale fonte di ispirazione. Si specializzò in soggetti mitologici, ma dipinse anche scene di vita quotidiana e qualche paesaggio; inoltre progettò arazzi e porcellane. Come Boucher, suo maestro tra il 1750 e il 1752, Fragonard nutrì un profondo interesse per l’attività del Tiepolo e trascorse alcuni anni a Roma (tra il 1756 e il 1761). Dopo una serie di dipinti di argomento storico, la sua attenzione si rivolse a scene di vita quotidiana di tono più frivolo e sentimentale, che solo di rado presentano il carattere moraleggiante di altri dipinti contemporanei (come quelli di Jean-Baptiste Greuze).

Interessanti per il pubblico moderno sono i quadri di Jean-Baptiste-Siméon Chardin, soprattutto scene di genere, che mettono in luce aspetti della vita quotidiana dell’epoca: i colori terrei e la predilezione per i personaggi umili tradiscono l’influsso della pittura olandese di genere. La stessa attenzione ai dettagli si ritrova nelle nature morte di Chardin, che raffigurano perlopiù oggetti (Natura morta con pipa, 1760-1763, Louvre, Parigi) o frutta e selvaggina, anch’esse debitrici nei confronti dell’arte olandese.

Grande successo ebbero inoltre i dipinti di Elisabeth Vigée-Lebrun, amica di Maria Antonietta, specializzata nei ritratti, soprattutto di donne e bambini (Autoritratto con la figlia, 1785 ca., Louvre, Parigi). "Francia," Origine : Emmanuel Buchot e Encarta.

Foto di Paese americano a visitare

Foto Stati Uniti

Foto Stati Uniti

Foto Informazioni

Foto dei paesi europei da visitare

Immagini Turchia

Turchia

Foto Informazioni

Austria

Austria

Foto Informazioni

Foto di Polonia

Foto di Polonia

Foto Informazioni

Repubblica Ceca

Repubblica Ceca

Foto Informazioni

immagini Ungheria

immagini Ungheria

Foto Informazioni

immagini Spagna

Immagini Spagna

Foto Informazioni

Immagini della Scozia

Immagini Scozia

Foto Informazioni

Foto di Croazia

Croazia

Foto Informazioni

Foto Germania

Foto Germania

Foto Informazioni

Foto di Portogallo

Portogallo

Foto Informazioni

Immagini di Italia

Immagini di Italia

Foto Informazioni

Immagini d'Europa

Immagini d'Europa

Foto Informazioni

Immagini di Grecia

Foto di Grecia

Foto Informazioni

Immagini dell'Inghilterra

Inghilterra

Foto Informazioni

Foto di Svezia

Foto di Svezia

Foto Informazioni

Immagini Olanda

Immagini Olanda

Foto Informazioni

Immagini di Francia

Immagini di Francia

Foto Informazioni

Immagini dalla Slovenia

Foto dalla Slovenia

Foto Informazioni

Immagini della Danimarca

Danimarca

Foto Informazioni

Immagini di Iceland

Immagini di Iceland

Foto Informazioni

informazioni Sito web