Fotografie - Viaggi - Infos

Produzione di energia in Russia


Industria petrolifera, Siberia
Industria petrolifera, Siberia

La Russia, secondo paese al mondo per produzione di energia, trae il 64,70% del proprio fabbisogno energetico da combustibili fossili, il 19,31% da impianti idroelettrici e il 15,67% da energia nucleare (2003).

La combustione del carbone ha provocato a lungo andare problemi ambientali quali l’inquinamento atmosferico e l’effetto delle piogge acide sugli ecosistemi. Vaste aree coltivabili del paese subiscono la salinizzazione dei suoli, l’erosione e l’inquinamento di origine industriale. I controlli sull’inquinamento provocato dalle attività industriali ed estrattive sono stati spesso inadeguati e la contaminazione di fiumi, laghi e suoli è ampiamente diffusa. Recenti riforme incoraggiano, tuttavia, gli investimenti in campo ambientale e la diffusione di tecnologie meno obsolete; alcune città hanno definito piani di protezione ambientale a lungo termine. Un maggiore ricorso al gas naturale, inoltre, ha abbassato sensibilmente i livelli di inquinamento negli ultimi anni.

L’Unione Sovietica controllava un sistema di centrali nucleari piuttosto esteso. Gli impianti, tuttavia, non erano in buona parte rispondenti agli standard di sicurezza necessari. Venivano, inoltre, adottati metodi inadeguati per lo stoccaggio delle scorie radioattive. Vari incidenti, spesso occultati dal governo, hanno provocato danni ambientali di vaste proporzioni. Nel 1986 l’esplosione di un reattore della centrale di Černobyl, in Ucraina, che coinvolse anche gran parte dell’Europa, contribuì a sensibilizzare l’opinione pubblica russa sulla pericolosità delle radiazioni.

Dopo la dissoluzione dell’URSS si è scoperto che una delle aree più fortemente contaminate da depositi di scorie e impianti per riprocessare materiali di rifiuto radioattivi è la provincia di Čeljabinsk, a ridosso degli Urali meridionali.

Animali Russia


Il governo russo ha recentemente ammesso la vecchia pratica sovietica di gettare i reattori esausti nel Mar Glaciale Artico, contaminando così vaste aree di habitat marino. A ciò si aggiungono i reattori autofertilizzanti, che contribuiscono a incrementare le riserve di plutonio. Ancora nel 1992 in Russia erano in funzione almeno nove impianti a rischio. Le difficili condizioni finanziarie in cui versa il paese rendono ardua qualsiasi azione seria di risanamento. I reattori nucleari attivi nel paese sono 31 (2006). Un quarto delle riserve di legname della Terra si trovano in Russia.

Le foreste coprono il 47,4% (2005) del territorio del paese, ma è in atto un processo di deforestazione. Con la recente adozione del sistema di libero mercato si è evidenziato il conflitto fra gli interessi ambientali e quelli dell’industria. Lo stato sta vendendo le proprie riserve boschive a società multinazionali, al fine di procurarsi valuta; particolarmente a rischio sono i vasti e fragili ecosistemi della Siberia, dove si trova la maggiore estensione mondiale di foresta vergine. In questa regione e nelle aree adiacenti si trovano 25.000 varietà di piante vascolari, 1.100 di briofite, quasi 200 specie di anfibi e rettili, 765 di uccelli e 360 di mammiferi. Si stima che il 10% della fauna sia in via d’estinzione: tra le 151 specie a rischio (2004) vi è la tigre siberiana.

Le zone protette, pari al 8,5% (2007) del territorio russo, sono costituite da 89 aree speciali scientifiche di conservazione della natura (zapovedniki), 24 parchi nazionali e numerosi piccoli monumenti naturali. Le zapovedniki sono aree allo stato naturale con limitato accesso al pubblico che detengono un ruolo particolarmente rilevante nella conservazione della biodiversità. 34 (2004) aree protette sono state designate Riserve della biosfera nel quadro del programma MAB (Man and the Biosphere, l’uomo e la biosfera) dell’UNESCO.

I parchi nazionali, parte integrante dell’industria turistica e fonte di buone entrate, sono amministrati dal Servizio forestale russo, che organizza numerose attività ricreative e si occupa della gestione delle risorse. Tra i parchi nazionali più estesi vi sono il Tunkinskiy (1991), al confine con la Mongolia, il Pribaikalskiy (1986), sul lago Bajkal, e il Vodlozerskiy (1991), tra la Repubblica di Carelia e la provincia di Arcangelo. Piccole riserve, inoltre, proteggono ecosistemi particolari o singole specie, mentre alcune sono state costituite come aree protette all’interno di città o zone tampone intorno a regioni particolarmente delicate. La prima riserva naturale fondata da privati è il Parco naturale Muravievka, istituito nel 1992 presso il bacino di drenaggio del fiume Amur come joint venture fra la International Crane Foundation (Stati Uniti), la Wild Bird Society (Giappone) e il programma Fiume Amur dell’Unione socio-ecologica. Nel paese vi sono 23 World Heritage Sites, tra cui una delle più importanti regioni vulcaniche del mondo in Kamčatka (1996; 2001), una tra le più estese aree boschive d’Europa, la foresta vergine dei Komi (1995), nella regione dei monti Urali, e il più antico e profondo bacino naturale del mondo, il lago Bajkal (1996). La Russia ha ratificato il Trattato Antartico, la Convenzione sul diritto del mare e il Trattato per il legname tropicale del 1983, oltre a numerosi importanti accordi internazionali sull’ambiente in tema di inquinamento atmosferico, biodiversità, cambiamento del clima, specie in via d’estinzione, caccia alle balene, modificazioni ambientali, smaltimento dei rifiuti nocivi, eliminazione degli scarichi in mare, abolizione dei test nucleari, protezione dell’ozonosfera e tutela delle zone umide. Nel 2004 la Russia ha ratificato il protocollo di Kyoto. "Russia," Origine : Emmanuel Buchot e Encarta.

Foto dei paesi europei da visitare

Immagini Turchia

Turchia

Foto Informazioni

Austria

Austria

Foto Informazioni

Foto di Polonia

Foto di Polonia

Foto Informazioni

Repubblica Ceca

Repubblica Ceca

Foto Informazioni

immagini Ungheria

immagini Ungheria

Foto Informazioni

immagini Spagna

Immagini Spagna

Foto Informazioni

Immagini della Scozia

Immagini Scozia

Foto Informazioni

Foto di Croazia

Croazia

Foto Informazioni

Foto Germania

Foto Germania

Foto Informazioni

Foto di Portogallo

Portogallo

Foto Informazioni

Immagini di Italia

Immagini di Italia

Foto Informazioni

Immagini d'Europa

Immagini d'Europa

Foto Informazioni

Immagini di Grecia

Foto di Grecia

Foto Informazioni

Immagini dell'Inghilterra

Inghilterra

Foto Informazioni

Foto di Svezia

Foto di Svezia

Foto Informazioni

Immagini Olanda

Immagini Olanda

Foto Informazioni

Immagini di Francia

Immagini di Francia

Foto Informazioni

Immagini dalla Slovenia

Foto dalla Slovenia

Foto Informazioni

Immagini della Danimarca

Danimarca

Foto Informazioni

Immagini di Iceland

Immagini di Iceland

Foto Informazioni

Foto di Asia da visitare

Immagini di India

Immagini di India

Foto Informazioni

Immagini Vietnam

Foto Vietnam

Foto Informazioni

Immagini della Cina

Immagini della Cina

Foto Informazioni

Immagini Hong Kong

Immagini Hong Kong

Foto Informazioni

Immagini Corea del Sud

Corea del Sud

Foto Informazioni

Foto di Cambogia

Foto di Cambogia

Foto Informazioni

Immagini del Giappone

Foto del Giappone

Photos Informazioni

Foto di Thailandia

Foto di Thailandia

Foto Informazioni

Immagini Taiwan

Immagini Taiwan

Foto Informazioni

Foto di Paese americano a visitare

Foto Stati Uniti

Foto Stati Uniti

Foto Informazioni

informazioni Sito web